Scontro Travaglio, Sallusti e Sattanino su Draghi: Pure i decreti di Draghi sono colpa di Conte?

Published

Il tema del contendere che ha portato ad un lungo botta e risposta tra i tre giornalisti è stata la conferenza stampa di Mario Draghi ed alcune sue dichiarazioni, fra tutte quella contro i vaccini facili con una dura reprimenda in generale. In particolare, il pres. del consiglio ha rivolto l'attenzione sullo psicologo 35enne vaccinatosi, non per aver fatto il furbo, ma perché altrimenti rischiava l'allontanamento fino a fine dicembre senza stipendio, come ha fatto presente il direttore del Fatto Quotidiano, molto critico nei confronti del premier - "Draghi non può dire che è una vergogna che non si vaccinano i fragili come una persona qualunque. E' lui che ha il potere normativo. Lui non deve deplorare, deve provvedere" - Così inizia la critica di Marco Travaglio, che aggiunge citando l'esempio che Draghi ha fatto in conferenza stampa - Ma....si chiama decreto Draghi quello del primo aprile. Ci vorrebbero meno moniti e più conoscenza" - Singolare l'affermazione del direttore Sallusti - "Quel decreto è figlio del decreto precedente" - Travaglio lo irride - "Quindi anche i decreti di Draghi sono colpa di Conte?" - Interviene la Sattanino, dicendo che questo "è un problema di responsabilità individuale", innescando un botta e risposta a tre, con Travaglio che spiega ricordando l'obbligo vaccinale introdotto da Draghi per le strutture sanitarie con il decreto del primo aprile, quindi anche per gli psicologi, mentre la Sattanino e Sallusti cercano di giustificare la gaffe del presidente con la questione del buon senso e della generalizzazione delle categorie. Travaglio diventa più pragmatico - "Draghi ha un grosso problema, ha fissato l'obiettivo di 500mila dosi per la metà di aprile ma adesso dicono per la fine di aprile. L'obiettivo non verrà centrato perchè non ci sono le dosi. Dato che l'obiettivo non verrà centrato, si cerca di distrarre l'attenzione con dei diversivi con i saltafila, ma il problema non verrà risolto lo stesso" - Travaglio cita il generale Figliuolo, il quale aveva fatto delle dichiarazioni roboanti sulle vaccinazioni, facendo dei calcoli aritmetici sbagliati - "Quindi continuano ad annaspare, perchè? Perchè è stata creata un'attesa messianica, che fino a quando i vaccini non saranno disponibili, non potrà essere soddisfatta" - precisa Travaglio che alla fine fulmina Sallusti con una replica memorabile.

Categoria
Politica
Commenti disabilitati.