05/07/2020
Eretico.it

IN SENSO AVVERSO ALLE IDOLATRIE

Coronavirus, segnali incoraggianti dalla “cura napoletana” con farmaci antiartrite

Arrivano segnali incoraggianti dal farmaco antiartrite che i medici di Pascale e Cotugno hanno cominciato per primi a utilizzare per curare i casi gravi affetti da Coronavirus.

L’impiego di tocilizumab sta dando buoni risultati sui pazienti e la cura potrebbe essere estesa ad altri 250 pazienti nel caso di autorizzazione.

Il metodo innovativo è per adesso su otto pazienti, tutti ricoverati in terapia intensiva e di età comprese tra i 51 e i 67 anni, tutti – eccetto uno – con patologie pregresse.